CLIENTI

Travar – Passione per l’alluminio

Situata in un paesaggio caratterizzato da una natura incantevole, la provincia di Brescia è una terra dalla bellezza unica, contraddistinta dalla presenza di molte aree di interesse archeologico, artistico e storico.

La più vasta provincia della Lombardia ospita tre bellissimi laghi (Garda, Iseo e Idro) e tre valli (Camonica, Trompia e Sabbia). Il paesaggio è molto vario: si passa dal piccolo porto del lago di Garda alle verdi colline della Franciacorta, dalle discese di sci ai piccoli borghi e ai caratteristici centri storici.

Però, la provincia di Brescia non è soltanto un piacevole mix di valli e colline. E’ anche la terra che ospita la sede di un’azienda molto promettente, la Travar Tec S.r.l., specializzata nella produzione di fili, barre, trefoli e corde flessibili in alluminio e leghe per applicazioni meccaniche ed elettriche.

Travar Tec nasce dai 30 anni di esperienza della Travar S.p.A. e da quest’ultima ha ereditato una profonda conoscenza nella lavorazione dell’alluminio e delle sue leghe, sia per quanto riguarda i fili che le corde. Travar Tec è tra le compagnie leader nel suo settore grazie a notevoli doti manageriali, solidi investimenti finanziari e tecnici altamente qualificati.

La straordinaria crescita dell’azienda negli ultimi tempi è il risultato di una approfondita conoscenza dei materiali e di una elevata abilità nello sviluppare prodotti di alta qualità per svariate applicazioni. Motivo per cui è stata anche creata recentemente una nuova divisione dedicata alla produzione di corde semi-rigide. Travar Tec è certificata ISO 9001 e ISO 14001 ed è in fase di certificazione per la OHSAS 18001.

L’azienda è stata recentemente trasferita in un nuovissimo impianto di produzione, situato nella zona industrial di Rodengo Saiano (Brescia). L’area destinata alla produzione è di 4.000 m2 mentre altri 500 m2 sono destinati agli uffici. Lo stabilimento vanta una nuovissima linea di produzione di conduttori flessibili in alluminio e leghe con una capacità produttiva pari a 12.000 ton/anno e un particolare focus sullo sviluppo tecnologico legato al mercato automotive. Da Sampsistemi, Travar Tec ha recentemente acquistato una sbozzatrice RB 450 e una trafilatrice multifilare DM 105 per alluminio e sue leghe.

Abbiamo chiesto al Sig. Stefini, Direttore General di Travar Tec, di raccontarci un po’ di più sulla sua azienda.

Qual è il segreto del vostro successo?

Il successo di Travar Tec si basa sulle nostre solide capacità tecniche e tecnologiche e sulla nostra conoscenza del processo di lavorazione dell’alluminio e delle due leghe, che possono essere considerati in qualche modo materiali nuovi e meno comuni nelle applicazioni industriali. Attualmente, stiamo assistendo ad una richiesta senza precedenti e sempre in aumento di prodotti in alluminio, per esempio, nel settore automotive dove, al fine di ridurre i consumi di carburante e conseguentemente abbattere le emissioni dannose, è di estrema importanza seguire gli stringenti standard definiti dalle direttive dell’Unione Europea. Per cui, l’uso di cavi più leggeri e di componenti in alluminio o sue leghe diventa essenziale. Questo vale non solo per le autovetture ma anche per le apparecchiature elettriche, i cavi energetici, i telai, ecc.

Qual è il fattore chiave nella scelta dei vostri fornitori?

Ci sono moltissimi fattori coinvolti nella scelta di un fornitore. Secondo la nostra opinione, quelli fondamentali sono: la storia dell’azienda, la capacità tecnica e tecnologica, l’affidabilità e la capacità di lavorare a stretto contatto con noi. I nostri fornitori sono tutti esperti nel proprio settore, capaci di identificare sinergie inter-funzionali, desiderosi di crescere insieme a noi e di raggiungere gli obiettivi desiderati.

Quali sono le caratteristiche di Sampsistemi che vi hanno permesso di raggiungere i vostri obiettivi?

Abbiamo particolarmente apprezzato due caratteristiche principali.
Prima di tutto, l’eccellente qualità delle macchine Sampsistemi, completamente sviluppate e prodotte a Bentivoglio (Bologna), che si caratterizzano per la tipica flessibilità e ingegnosità “Made in Italy”.
In secondo luogo, l’elevata preparazione sia tecnica che gestionale di tutti gli ingegneri della Sampsistemi, che hanno rappresentato un asset rilevante nel successo del progetto sia nella sua pianificazione che nella sua implementazione. Come in tutte le cose nuove, è risultato di fondamentale importanza l’aver costruito una squadra molto compatta di professionisti appassionati, efficienti e altamente preparati che hanno lavorato insieme con una visione comune, invece di sprecare energie nel tentativo di affermare punti di vista personali.

Quali benefici concreti, diretti o indiretti, sono derivati dalla cooperazione con Sampsistemi?

Sampsistemi ha migliorato di molto il nostro processo produttivo e la nostra capacità tecnologica. Come risultato, abbiamo quadruplicato l’output di prodotto, passando da 300 ton/mese a circa 1.200 ton/mese, riducendo così i costi interni e di trasformazione e allo stesso tempo migliorando la qualità finale dei nostri prodotti. I nostri clienti e fornitori hanno ricompensato i nostri sforzi fino ad ora. Grazie alla loro continua fiducia e supporto, siamo diventati un’azienda leader del nostro settore.

Quali sono I vostri piani ed I vostri obiettivi per il futuro?

Travar Tec è nota per essere un’azienda forte, stabile e finanziariamente solida, con un approccio giovanile e volto al futuro, nonostante derivi da oltre 30 anni di esperienza. Certamente, il nostro principale obiettivo è far crescere il nostro business, espandendoci allo stesso tempo i nuovi mercati, sia nazionali che internazionali, stando al passo con i nuovi trends produttivi, offrendo sempre ai nostri clienti i prodotti innovativi e di altissima qualità ai quali si sono abituati. In particolare, ci focalizzeremo sul mercato sempre più stimolante dell’automotive. Ci piace il fatto che questo settore sia estremamente dinamico e continui a proporre sempre nuove idee.

Alcune foto